lunedì 9 luglio 2012

Sconforto

Questo we mi ero organizzato per una bella sessione di allenamento al mare e invece sono tornato a casa con lo sconforto nel cuore. Sabato ho fatto un combinato 100km bici + 10 corsa e sono morto...! Mentre percorrevo gli ultimi metri di corsa pensavo "dovrei fare ancora 30km ma non so se riesco a fare un metro in piu!" e infatti ho finito i 10km sfinito, non sarei riuscito a fare un solo passo in piu'... Ma cosa sto facendo? O meglio, cosa pensavo di fare? E penso ai 6 mesi di preparazione passati, all'impegno e alla costanza che ho profuso per mantenere viva la sfida che avevo fatto con me stesso. Bhe, mi aspettavo che a questo punto 100 di bici+10 di corsa li avrei fatti in scioltezza, come bere un bicchiere d'acqua fresca...invece una sofferenza inaudita...uno scoramento totale si e' impadronito di me. Se l'impegno che dedico e ho dedicato a questa sfida in termini di tempo e intensita' non e' abbastanza, allora non penso di essere pronto. Piu' di cosi non posso fare.  La sfida e' persa. Probabilmente il mio fisico non e' adatto a queste distanze lunghe. Alla fine in 2 giorni di allenamento intensivo, ho fatto 150km in bici, 23 di corsa e 2500 mt di nuoto. Non ho nemmeno fatto la distanza Ironman in 2 giorni, ma ero sfinito lo stesso!!! Sconforto, Sconforto Sconforto.

3 commenti:

  1. NO no no!!! Non puoi basarti su un'unica uscita di allenamento per verificare la tua preparazione globale.
    1) l'allenamento ce l'hai perchè hai corso e nuotato e pedalato per sei mesi quindi quello c'è, e questo è un punto fisso.
    2) la fatica di Sabato può essere dovuta al fatto che non hai mangiato come al solito venerdì sera o sabato mattina non essendo a casa tua ma non certamente alla mancanza di allenamento, dovresti rivedere la tua alimentazione il programma che stai seguendo ti sta debilitando.
    3)L'unica cosa che si deve imparare è gestire la fatica durante tutto il percorso -e questo vale per tutti gli sport, quando combatto con quelli più giovani partono fortissimo all'inizio e poi alla fine della ripresa sono in affanno io li attacco e loro cedono, è solo esperienza non si sanno gestire altrimenti 20 anni di differenza avrebbero la meglio, questo per dirti che tu non hai esperienza su una gara del genere, perchè è la prima, ma puoi attingere a tutto il bagaglio di fatiche sostenute nei diversi sport e nelle gare di triathlon e mezze maratone e mezzi ironman che hai fatto.
    4) cambia squadra di calcio quella per cui fai il tifo è deleteria e uno sano di mente non la tiferebbe mai.
    5)compra il mio libro al costo di 104.000 euro dal titolo
    "come diventare quasi come me in 257 mosse" e l'ironman lo vinci agevolmente con 37 minuti di vantaggio sul secondo - lo so sono pochi 37 minuti ma il libro dice QUASI come me non COME me.
    beh...

    RispondiElimina
  2. Luca, come ti ho detto in questo periodo siamo tutti in queste condizioni, chiedi pure a chi viene con te in Galles come sono messi, io questa settimana e soprattutto Venerdì-Sabato e domenica ho patito le pene dell'inferno per portare a termini gli allenamenti, ma è dovuto al carico di lavoro fatto fin'ora e al caldo. Fatti un giorno di recupero e mangia, vedrai i frutti del lavoro svolto a fine Agosto.

    RispondiElimina
  3. Ma voi siete malati

    RispondiElimina