giovedì 2 febbraio 2012

JAMES CRACKNELL: L'UOMO D'ACCIAIO

L'altra sera, facendo zapping su SKY sono incappato in un programma su Discovery Channel che mi ha letteralmente incollato allo schermo.
Si tratta delle prove estreme di James Cracknell, doppia medaglia d'oro olimpica di canottagio, che correndo, pedalando, remando e nuotando compie vere e proprie imprese al limite della sopportazione umana.
Io ho visto la prima puntata dove affrontava la gara piu' dura del mondo: la Marathon des Sables, circa 250km nel deserto rovente con l'obiettivo di piazzarsi nei primi 50!
Il format e' strutturato molto bene, si parte dagli allenamenti in preparazione alla gara, si parla di alimentazione e di controlli medici, di come affrontare la fatica, ma soprattutto ci sono le immagini della gara che sono di un realismo impressionante.
E infine c'e' lui, che non si risparmia mai e spreme veramente tutta l'energia che un corpo umano puo' dare, e a volte va anche oltre...
Cose di questo genere le avevo solo lette nel libro Ultramarathon Man, di Dean Karnazes. Un altro pazzo che merita un post dedicato...

...un libro imperdibile...

Stasera alle ore 23:00 su Discovery Channel c'e' la seconda sfida per Cracknell : attraversare l'America da Los Angeles a New York in 18 giorni cimentandosi in quattro discipline sportive: correrà 100 miglia nel calore bruciante della Death Valley, pedalerà lungo le 2500 miglia della Route 66 e navigherà per 250 miglia sulle sponde del Lago Erie, per finire nuotando le ultime 15 miglia nel fiume Hudson sotto lo sguardo attento della Statua della Libertà.
Infine James, (giovedi 9 Discovery Channel ore 23:00), risalira' nuovamente sul sellino per mettere alla prova
i limiti della sopravvivenza in una gara che solo atleti di straordinaria resistenza hanno tentato, la Yukon Artic Ultra. Coprendo 430 miglia di landa ghiacciata nel Canada, il campione in pieno inverno, a meno 50 gradi, combattera' venti a 150km/h. Tra gli atleti che vi prendono parte alcuni corrono, altri gareggiano con sci di fondo, mentre un ristretto numero di partecipanti, compreso James, sceglie la bicicletta.
Ma le condizioni meteo possono variare cosi velocemente che e' impossibile prevedere chi tra un cilclista, uno sciatore o un corridore tagliera' il traguardo per primo.
Per prepararsi a questa impresa, James ha commissionato ad un team di esperti la costruzione di una nuova bicicletta disegnata appositamente per affrontare le asperita' di un ambiente cosi estremo.
Gli ingredienti ci sono tutti...
Buona visione!!!

2 commenti:

  1. Questa sera lo guardo anch'io!!! Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...tu dovresti provare a farle quelle cose... ti ci vedo bene!

      Elimina